Vieni al Napoli Pride con noi!

L’Omphalos al NapoliPride 2010!!! L’autobus partirà alle 6:30 di sabato 26/06 da Piazzale del Bove (vedi la mappa), e rientrerà a Perugia domenica 27 in serata. Il costo del posto in autobus andata/ritorno, è 10€ (il resto del costo viene supportato direttamente dall’Omphalos, come deciso dal Direttivo). Per prenotare il tuo posto vieni venerdì 25 giugno al Dancing Queer dopo…

Parole in Terrazza 2010

Maura Chiulli: 3 giugno ore 18:00 

Anche quest’anno i mesi di giugno e luglio saranno dedicati alla presentazione di libri con gli autori: saremo ospiti, come tutti gli anni, dell’Arci e dell’amico Pier Carlo allaTerrazza del Mercato Coperto di Perugia. 

Nelle passate edizioni abbiamo ospitato, fra gli altri, Vladimir Luxuria, che ha presentato nel 2008 “Chi ha paura della Mucca Assassina” e nel 2009 “Le favole non dette”; Franco Grillini, Gian Mario Felicetti, Michele Milon, Franco Buffoni, Silvana Sonno, Maura Chiulli e tant* altr* amic* che hanno voluto condividere con noi il frutto della loro passione.

 

Quest’anno iniziamo con Maura Chiulli, che torna a Perugia giovedì 3 giugno alle 18:00, a presentare il suo ultimo libro “Maledetti Froci, maledette lesbiche”.

 

ATTENZIONE: in caso di maltempo la presentazione si farà al Combo (sempre Arci) in Via Cartolari n. 1

 

A breve anche le altre date!

“Forza Nuova” omofobi ed ignoranti

In un comunicato stampa reso recentemente pubblico dalla sezione perugina di Forza Nuova si contesta alla locale comunità omosessuale, di aver contribuito alla cancellazione del concerto che Elephant Man avrebbe dovuto tenere in una discoteca della città in aprile.

Nel comunicato i fascistelli perugini definiscono “sessualmente deviate” le persone omosessuali.

Deviati e frustrati sono probabilmente gli autori di quel comunicato che per di più dimostrano un’ignoranza della quale davvero vergognarsi se sono riusciti a lasciarsi sfuggire che da decenni l’Oms ha escluso l’omosessualità dalle malattie di ordine comportamentale e psichiatrico.

Invece essere fascisti, per quanto ne sappiamo, rimane un’inclinazione riprovevole della quale tutti quelli che hanno potuto studiare un po’ della storia recente del nostro Paese dovrebbero vergognarsi.

Uniti per Haiti

Un grazie infinito a tutt*!
Il 2 maggio 2010, presso la sala dell’Arca di Corciano, il circolo Arcigay Arcilesbica Omphalos di Perugia ha organizzato un grande spettacolo per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni haitiane. C’è qualcuno che si ricordi di Haiti? Sembra proprio di no: i telegiornali hanno richiamato i propri inviati, i nostri soldati hanno abbandonato i Caraibi da un pezzo, le Organizzazioni non governative hanno ripreso a lavorare più o meno silenziosamente e noi tutti, ancora una volta, siamo ritornati nella nostra sana quotidianità. Qualche volta ci sfiora il pensiero di quel bambino che avevamo visto piangere al telegiornale, qualche altra volta ci chiediamo se potranno farcela a rimettersi in piedi ma tutto passa e anche le nostre preoccupazioni si dileguano rapidamente.

L’invito, invece, è proprio a restare “Uniti per Haiti”. Nella piccola e povera isola caraibica si è consumato un sisma fra i più violenti che si ricordino. È crollato tutto quello che poteva, dal palazzo presidenziale alla sede dell’Onu fino alle residenze civili più o meno umili e alle baraccopoli della città bassa. Non possiamo dimenticare, non si può voltare pagina fino a quando “ricostruzione” sarà un eufemismo offensivo.

Per questo il circolo Arcigay Arcilesbica Omphalos di Perugia ha deciso di mobilitarsi. “Uniti per Haiti” era ormai diventato come un mantra per i ragazzi dell’Omphalos che avevano deciso di organizzare uno spettacolo teso alla raccolta di fondi da destinare alla ricostruzione di Haiti. “Abbiamo sentito il bisogno di fare la nostra parte – precisa la presidente Patrizia Stefani – e di farla a modo nostro. Avremmo potuto organizzare una conferenza o promuovere un bel convegno di quelli ai quali partecipano solo gli addetti ai lavori e spesso nemmeno loro. Ma noi siamo consapevoli che la nostra forza sta in altre cose: il nostro circolo ha un’anima ludica e ricreativa molto corposa e così abbiamo scelto l’esuberanza dei nostri volontari per tendere le mani verso Haiti in maniera costruttiva”.

Carta dei Diritti

Il 18 febbraio 2010 si è svolto il primo incontro fra i rappresentanti di alcune realtà sociali operanti sul territorio (Ossigeno Onlus, Comitato Provinciale ArciGay, Associazione ArciGay ArciLesbica Omphalos, Rete delle Donne Antiviolenza Onlus, Associazione Giuristi Democratici di Perugia ed altri). All’ordine del giorno  c’era la verifica del livello degli interventi  delle istituzioni umbre e…

Il Manifesto

Il Manifesto del Coordinamento delle Associazioni per i Diritti della Persona

Introduzione

Il vero sviluppo della società non può essere misurato con il PIL o con la produzione industriale, ma con le persone ed il loro benessere, sviluppo che diventa libertà se condiviso attraverso la realizzazione di una giustizia sociale davvero efficace.

Noi consideriamo ogni essere umano come fine e non come mezzo, per questo riteniamo fondamentale il ruolo delle istituzioni che non può essere invasivo, né può imporre un modello sociale o culturale, ma fornire norme e risorse finanziarie, perché ogni uomo o donna, gay o lesbica, giovane o anziana/o, sana/o o malata/o sia messa/o nella condizione di condurre una vita dignitosa. 

Una carta dei diritti in Umbria

Il 18 febbraio 2010 si è svolto presso la nostra sede il primo incontro fra i rappresentanti di alcune realtà sociali operanti sul territorio, il cui intento è costituire un coordinamento interassociativo tra tutti quei soggetti che hanno a cuore i diritti della persona. Si è deciso quindi di fare appello a tutte le realtà…

Lettera aperta a… loro

Noi non siamo la mina innescata sotto al sacramento del matrimonio, non siamo la miccia accesa sulla quiete della famiglia. Siamo persone come le altre che nascono, che crescono, vivono e muoiono con dei valori e dei sentimenti. I nostri sentimenti non sono di serie B, sono gli stessi delle altre persone. Noi crediamo nell´unione…

Giornata della Memoria 2010

PROGRAMMA

Mercoledì 20 gennaio
ore 10.00 Sala della vaccara di Palazzo dei Priori
Presentazione del Libro “Anni Spezzati”
Storie e destini nell’Italia della Shoah di Lia Frassinelli e Lia Tagliacozzo
I quaderni della Memoria – Giunti Progetti Educativi Comunità Ebraica di Roma
Sarà presente l’autrice Lia Tagliacozzo

Mercoledì 27 gennaio
ore 17.00 – 19.00 Sala dei Notari di Palazzo dei Priori

Mostra “I Triangoli Rosa” e proiezione non stop del documentario “Paragraf 175” a cura dell’Associazione Omphalos Arcigay Arcilesbica di Perugia

dalle ore 16.00 alle ore 19.00 Teatro Morlacchi
Staffetta di lettura di “Necropoli” di Boris Pahor – Fazi Editore.
Verranno letti i brani più significativi del libro e tutti coloro che vorranno leggerne uno potranno iscriversi telefonando, entro il 25 gennaio, al Teatro Stabile dell’Umbria (tel. 075/575421 – giorni feriali dal lunedì al venerdì ore 9-13.30 e 15.00-18.00).

Lotta e prevenzione

Omphalos ha deciso di dedicare tutto il mese di dicembre alla prevenzione e alla lotta contro l’AIDS.

La Giornata mondiale contro l’AIDS, indetta ogni anno il 1º dicembre, è dedicata ad accrescere la coscienza della epidemia mondiale di AIDS dovuta alla diffusione del virus HIV.

La ricorrenza è stata scelta in quanto il primo caso di AIDS è stato diagnosticato il 1º dicembre 1981.

Da allora l’AIDS ha ucciso oltre 25 milioni di persone, diventando una delle epidemie più distruttive che la storia ricordi.

Per quanto in tempi recenti l’accesso alle terapie e ai farmaci antiretrovirali sia migliorato in molte regioni del mondo, l’epidemia di AIDS ha mietuto circa 3,1 milioni di vittime nel corso del 2005 (le stime si situano tra 2,9 e 3,3 milioni), oltre la metà delle quali (570.000) erano bambini.

L’idea di una Giornata mondiale contro l’AIDS ha avuto origine al Summit mondiale dei ministri della sanità sui programmi per la prevenzione dell’AIDS del 1988 ed è stata in seguito adottata da governi, organizzazioni internazionali ed associazioni di tutto il mondo.