Affari di Famiglie

Affari di Famiglie

19-20 ottobre 2009

Comitato Provinciale ArciGay, Associazione ArciGay ArciLesbica Omphalos Perugia insieme all’Accademia Tedesca – Istituto Culturale Italo Tedesco e in collaborazione con Goethe Institut e Comune di Perugia – Assessorato Pari Opportunità presentano l’iniziativa “Affari di Famiglie”

Quanti tipi di famiglie esistono?
Esiste la Famiglia naturale?
Cosa significa essere Famiglia?

Se lo chiedono il cittadino, le istituzioni, i legislatori ma anche le aziende, le parti sindacali e il nostro sistema sanitario.

Le risposte sono vaghe e confuse in un pot-pourrì di luoghi comuni, atteggiamenti scontrosi, vuoti legislativi ed ideologici. Intanto le FamigliE sono già qua! Hanno gli aspetti più disparati: ci sono quelle “tradizionali”, quelle “interraziali”, quelle “di fatto”, quelle “omogenitoriali”, quelle “monogenitoriali” e quelle “omosessuali”e tutte insieme hanno bisogno di risposte”.

Omofobia: l’ONU denuncia l’Italia

“Affossare la legge contro l’omofobia è stato un passo indietro per l’Italia”. L’Alto commissario Onu per i diritti umani, Navi Pillay, mette sotto accusa l’Italia. E denuncia le scelte del Parlamento, che non tengono conto delle violenze di cui sono spesso fatti oggetto gli omosessuali: “Per loro è necessaria una piena protezione”. Navi Pillay entra…

UGUALI 10.10.2009

Anche Perugia alla manifestazione del 10 ottobre!

Anche il Comitato Provinciale ArciGay ed il Circolo ArciGay ArciLesbica Omphalos il 10 ottobre sono stati a Roma con il nostro ranbowbus COMPLETAMENTE GRATUITO

Comunicato stampa

L’Italia si muove per l’uguaglianza!

È partita la mobilitazione civile per la partecipazione alla manifestazione nazionale del 10 ottobre a Roma, indetta dal movimento lesbico, gay, bisessuale e transgender italiano per rispondere alla violenza che colpisce le persone LGBT, i migranti, le donne e altri soggetti sociali ritenuti deboli con la rivendicazione di uguali diritti e doveri, pari dignità, riconoscimento giuridico di tutti gli amori, di tutte le famiglie.

Perugia, 12-14 febbraio 2010: XIII Congresso Nazionale

Il Consiglio Nazionale di Arcigay che si è tenuto a Bologna il 19 e 20 settembre ha convocato il prossimo Congresso nazionale, che si svolgerà a Perugia dal 12 al 14 febbraio 2010.

 

 

Il Comitato Provinciale ArciGay di Perugia ringrazia vivamente il Consiglio Nazionale per quest’opportunità!

 

I componenti del Direttivo e tutti i volontari sono felici ed orgogliosi di poter organizzare questo evento tanto importante per la nostra associazione, e sono sicuri di poter svolgere questo compito con la bravura che li contraddistingue da sempre.

Luci contro l’omofobia

GRAZIE!!!

 

Siamo sces* in piazza in tantissim* per far vedere che ci siamo!

Contro l’omofobia, che è una malattia dalla quale si può guarire… e neanche il vento freddo ci ha impedito di stare insieme!

 

 

 

Guarda le foto

Ecco chi ha aderito all’appello del Comitato Provinciale ArciGay e del Circolo ArciGay ArciLesbica Omphalos e chi ha partecipato all’iniziativa:

– Wladimiro Boccali (Sindaco di Perugia)
– Rete delle Donne Antiviolenza
– Federazione provinciale RC
– Forum delle Donne RC
– Maria Pia Serlupini (PD)
– Amnesty International, gruppo di Perugia
– Aurelio Mancuso (Presidente Nazionale ArciGay)
– Andrea Maori (Radicali Perugia)
– On. Katia Bellillo
– Adelaide Coletti (RC)
– Amato de Paulis (Radicali Perugia)
– Cinzia Abramo (SeL Foligno)
– Claudio Santi (Perugia Civica)
– Sinistra e Libertà Perugia
– Sinistra e Libertà Foligno
– Radicali Perugia
– Perugia Civica
– Sinistra Universitaria
– UDU Perugia
– Ass. Giovanni Nuvoli
– Mensa di via Pascoli, Perugia
– PD SPoleto
– Rete degli Studenti Medi
– Cinema Zenith, Perugia
– Elfo Pub, Perugia
– Sezione Aurea, Perugia

Non abbiamo paura!

Chiediamo al Governo e al Parlamento un impegno immediato contro l’omofobia e la transfobia. Sono almeno tre anni che a Roma, ultimo episodio quello accaduto alla Gay Street con lancio di bombe carta, e in tutta Italia si susseguono atti intimidatori, di violenza, di aggressione fisica e verbale contro le persone LGBT e le sedi…

Arrivano le meritate vacanze!

Il Comitato Provinciale ArciGay di Perugia e l’Associazione ArciGay ArciLesbica Omphalos si prendono una meritata pausa estiva ed augurano a tutti gli amici e alle loro famiglie buone vacanze! Tutte e attività istituzionali riprenderanno a settembre, tornate a trovarci per tutti gli aggiornamenti.   Vi ricordiamo che comunque per tutto il mese di agosto continuano…

Arcigay e la nuova giunta comunale

Comunicato Stampa del 3 luglio 2009

Da poche ore è stata diffusa la lista dei nuovi assessori del Comune di Perugia. Il Circolo Arcigay Arcilesbica Omphalos di Perugia saluta la nuova squadra di governo locale e nota con soddisfazione ed entusiasmo che il neo sindaco Wladimiro Boccali ha scelto di istituire un assessorato alle “Politiche energetiche e ambientali – Pari opportunità, Stato civile”.

L’istituzione di un assessorato che si occupasse delle pari Opportunità era stato espressamente proposto all’allora candidato sindaco, Boccali, proprio dalla nostra Associazione e notare che questa indicazione non è caduta nel vuoto ci carica di fiducia verso la nuova Giunta comunale.

Genova Pride 2009: in 200.000 per i diritti di tutti

GENOVA – Duecentomila persone, e una città, Genova, che le accoglie, senza proteste, senza scossoni, accompagna il percorso del Gay Pride 2009, che si snoda per tre chilometri, invade vie piazze, strade, riesce nel suo intento: un Pride politico, meno baraccone, dedicato ai diritti negati, e ai morti per la libertà in Iran.

Un Pride che ha come star Vladimir Luxuria, madrina della manifestazione insieme con Lella Costa. Un Pride che vive un momento di paura.

Ci sta a cuore

Documento per la Città di Perugia

Introduzione

Perugia è da sempre crogiuolo e crocevia di differenti espressioni culturali, sociali e religiose (che amiamo definire con il prefisso “multi-”), che non sempre riescono a farsi rappresentare adeguatamente o ad integrarsi nel tessuto sociale esistente.

Perugia è una città moderna e dinamica, che ha saputo cogliere nel tempo, anche e soprattutto grazie ai governi che si sono succeduti alla guida della città, le potenzialità positive in ogni situazione ed accadimento, riuscendo quasi sempre a tirare fuori il meglio di sé.

Molto è stato fatto dalle precedenti giunte, ma forse ancora non basta poiché la società “multi-” è in continua evoluzione ed in continuo divenire: è necessario quindi fare un salto di qualità in funzione proprio di quest’esigenza contingente.

ArciGay ed i candidati a sindaco di Perugia

I’Omphalos incontra Boccali

Organizzatore::
Omphalos
 
 
E-mail:
Data:
venerdì 29 maggio 2009
Ora:
12.30 – 13.30
Luogo:
Sede Omphalos
Indirizzo:
della Pallotta 42
Città/Paese:
Perugia, Italy
 

 

 

 

 

 

 

l Circolo Arcigay Arcilesbica Omphalos di Perugia prende atto che in occasione dell’incontro pubblico organizzato dal Forum delle Associazioni familiari dell’Umbria la sera di venerdì 15 maggio presso l’Istituto superiore “Capitini”, erano invitati a confrontarsi solamente i candidati sindaco e i candidati presidente di Provincia che avessero espresso almeno un accordo di massima sul manifesto politico dello stesso Forum.

 

Senza meravigliarsene, i rappresentanti del Circolo Arcigay Arcilesbica Omphalos di Perugia presenti in sala, hanno potuto sapere che il manifesto politico del Forum delle famiglie considera che si può ragionare di famiglia solo davanti all’unione di un uomo e di una donna, che il registro per le unioni di fatto è considerato uno strumento da abolire, che si considera necessaria l’istituzione di un assessorato per le politiche familiari.

 

E ancora, il Forum difende una linea antiabortista, richiede aiuto per i cosiddetti centri di aiuto alla vita, invita i consultori a promuovere i metodi naturali di regolazione della fertilità. E inoltre il Forum senza mezzi termini chiede che la politica doti le famiglie di “buoni scuola” per facilitare l’accesso dei minori alle scuole private, che la scuola informi la famiglia quando in classe si affrontano temi “eticamente sensibili” e che si conceda alle famiglie, eventualmente, di essere presenti in classe in quelle occasioni.

 

L’adesione assoluta e pacifica al manifesto, da parte del candidato Pino Sbrenna del Popolo delle Libertà e di Carla Spagnoli, candidata sindaco di una lista civica omonima sono parse naturali.